catania5stelle.it in MoVimento: I nostri 14 portavoce all'ARS!
Open
X

FAQ

Come posso attivarmi nel M5S?

Il contributo che ogni cittadino può offrire è rappresentato dalla propria “intelligenza”, sia materiale, sia intellettuale; dalle proprie energie, dalla propria cultura, idee o proposte. Se lo desideri puoi mettere a disposizione del MoVimento le tue competenze, compilano il modulo che trovi qui

Come si partecipa alle elezioni?

La formazione di una lista civica o la candidatura in una lista del MoVimento non sono l’obiettivo e nemmeno il punto di partenza del gruppo.

La candidatura è solo uno dei tanti strumenti utilizzabili per migliorare questo Paese, infatti chi entra nelle istituzioni è considerato un semplice rappresentante e terminale del MoV.

Ad ogni modo, per partecipare all’elezioni occorre costituire una lista di cittadini che rispetti i requisiti di candidabilità, osservare la procedura presente sul blog di Grillo ed inviare, allo staff di Grillo, la stessa corredata dalla documentazione imposta, in primo luogo i certificati penali.

Come sono stati scelti i candidati per le elezioni regionali?

I candidati sono stati scelti attraverso una votazione assunta durante una riunione pubblica del M5S Sicilia, in data 9 agosto 2012, a Caltanissetta.

In quella sede ogni gruppo del MoV, presente sul territorio siciliano ed esistente da almeno 3 mesi, dopo aver valutato ogni singolo candidato, mediante lettura del curriculum di attivismo e vitae, ha assunto un voto favorevole o contrario (in realtà astenendosi) per ciascun candidato siciliano.

Quel voto è servito poi a stabilire l’ordine di lista, dal più votato al meno votato, contribuendo ad assicurare la meritocrazia e la democrazia.

Cos’e’ il “Non Statuto”?

Si tratta della carta fondamentale del M5S,  avente natura normativa, composta da 7 articoli che fissano gli aspetti minimi del M5S.

Cosa sono i gruppi di lavoro?

I gruppi di lavoro costituiscono l’ossatura del M5S: essi, di fatto, sono degli incontri di person che discutono di uno specifico argomento (i rifiuti, ambiente ecc..).

Perché esistono due gruppi a Catania?

Proprio perché il MoVimento 5 Stelle non ha strutture preconfezionate, è possibile che (soprattutto) nelle città più grandi siano presenti sul territorio più di un gruppo.

Perché MoVimento 5 Stelle?

Le cinque stelle sono le basi del programma al quale tutti possono contribuire: Ambiente, Cittadini, Cultura, Legalità, Sviluppo

Quale rapporto ha il M5S con Beppe Grillo?

Il M5S decide e agisce in piena autonomia. Beppe Grillo ha il merito di stimolare i cittadini a partecipare alla vita politica della Nazione, svolgendo solo il ruolo di garante.

Quali sono i princìpi del M5S?
I principi del Movimento 5 Stelle sono fonddamentalmente:
  • Uno vale uno
  • Trasparenza
  • Orizzontalità
Quando è nato il M5S?

Il M5S è stato presentato ufficialmente al Teatro Smeraldo di Milano, il 4 ottobre 2009.

In realtà, esso intende raccogliere l’esperienza maturata nell’ambito del blog www.beppegrillo.it, dei meetup, delle manifestazioni ed altre iniziative popolari e delle “Liste Civiche Certificate” .

Quando vi incontrate?

Ogni settimana si tiene in sede la riunione di benvenuto: essa è intesa quale spazio per accogliere i nuovi MoVimentisti cui spiegare i princìpi fondamentali del M5S e l’organizzazione del gruppo locale.

Inoltre, a cadenze prestabiliti, ci riuniamo in assemblea, discutendo di un ordine del giorno che viene enucleato e formato su internet, precisamente sul nostro meetup.

Struttura e ideologie del M5S

Il M5S non ha una struttura piramidale, non è dotato di sezioni o circoli, non ha organi direttivi o segreterie, ciascun gruppo è autonomo e si organizza in totale libertà. Alcuni gruppi hanno scelto di definire un regolamento interno.
Il M5S non ha ideologie ufficiali, ma si è dotato di un insieme di proposte

  • Incandidabilità dei condannati (in Sicilia anche di indagati e imputati);
  • No ai politici come “dipendenti”: divieto di più di due mandati;
  • Rifiuto dei rimborsi elettorali;
  • No ad alleanze o a coalizioni con partiti;
  • No a plurincarichi;
  • Abolizione delle province;