Su nomina di Andò il M5S chiede parere del Presidente ANAC

Pubblicato il 14 febbraio 2017 · In Articoli, Comunicati stampa, In evidenza

Le “incertezze”, per usare un eufemismo, della giunta Bianco sembrano non avere fine. Piovono, infatti, dubbi sulla nomina del terzo assessore al Bilancio della giunta.

Salvo Andò, in quanto ex commissario liquidatore della vecchia AMT, non potrebbe ricoprire l’incarico di assessore al Bilancio, formalizzato con la delibera dell’ 11 febbraio, in quanto in contrasto con l’articolo 4 del D.lgs 39/2013.

Da Palazzo degli Elefanti fanno sapere che tale incompatibilità non sussisterebbe poiché “il professionista”, seppur nominato, non si sarebbe mai insediato come commissario presso la “bad company Amt”, come si legge nell’articolo di Live Sicilia del 13 febbraio 2017.

Nell’attesa di conoscere il parere ufficiale su tale nomina, da parte del responsabile prevenzione della Corruzione del Comune di Catania, Antonina Liotta, Il Movimento 5 Stelle, con i suoi portavoce in Parlamento, invierà immediatamente una segnalazione all’ANAC chiedendo al Presidente Cantone di esprimersi con solerzia sulla questione.