Grande sollievo per i contribuenti: grazie al M5S tornerà la ricongiunzione non onerosa

Pubblicato il 10 luglio 2015 · In Articoli, Comunicati stampa, In evidenza

In Commissione lavoro al Senato, grazie a un ordine del giorno presentato dai senatori Catalfo, Paglini, Puglia e Cioffi, abbiamo ottenuto l’impegno del governo a reintrodurre la cosiddetta ricongiunzione non onerosa. Reintroduzione, quest’ultima, che chiediamo da oltre 2 anni.

In pratica, grazie alla proposta del M5S, i lavoratori che, nel corso della propria carriera lavorativa, hanno versato contributi a più di una gestione previdenziale potranno, attraverso l’istituto della ricongiunzione, riunire le diverse gestioni previdenziali all’interno della gestione generale, senza oneri aggiuntivi, contrariamente a quanto accadeva sino ad ora.

Si tratta di un importante passo in avanti per rendere omogeneo il trattamento previdenziale, che consente di usufruire della possibilità di cumulo in favore di tutti quei lavoratori che hanno rischiato, ingiustamente, di veder dispersi molti anni di contributi, pur avendoli regolarmente versati e di dover ricorrere a ricongiunzioni molto gravose oltre che economicamente onerose.

Nonostante l’impegno assunto oggi dal governo, il M5S non molla la presa ed è già al lavoro per depositare un disegno di legge ad hoc, per ristabilire definitivamente tale istituto.

Il M5S dimostra ogni giorno di essere vicino ai cittadini e, con la ricongiunzione proposta, tutte le categorie di lavoratori che si sono viste penalizzate (circa 2.800 lavoratori per il solo anno 2015), avranno finalmente diritto ad un equo trattamento contributivo.

http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/lavoro/2015/07/grande-sollievo-per-i-contribuenti-grazie-al-m5s-tornera-la-ricongiunzione-non-onerosa.html