Interrogazione M5S al Senato: il cumulo di cariche di Tino Lipara, tesoriere del Pd catanese. C’è commistione tra affari e politica?

Pubblicato il 20 febbraio 2015 · In Articoli, Comunicati stampa, In evidenza

Quante cariche ha il tesoriere del Pd di Catania? Non sono forse un po’ troppe? Lo chiedono, in una interrogazione al ministro dell’Interno, i portavoce M5S al Senato Nunzia Catalfo, prima firmataria, Ornella Bertorotta, Vito Crimi, Sara Paglini, Sergio Puglia e Vincenzo Santangelo.

Tino Lipara è revisore dei conti della Multiservizi, la società che gestisce i servizi essenziali nel Cara, il centro di accoglienza di Mineo; avrebbe ruoli di controllo contabile anche in società private, cooperative e consorzi che attingono a decine di milioni di fondi pubblici provenienti da gare ed affidamenti e in più, secondo fonti di stampa, sarebbe revisore dei conti di due aziende in rapporti d’affari con il Cara: il Sol Calatino presieduto da Paolo Ragusa ed il Consorzio Nazionale Idea Turismo di cui Ragusa è vice presidente.

Se queste circostanze fossero confermate – chiedono i portavoce pentastellati – non si potrebbero ipotizzare eventuali conflitti d’interesse e commistioni tra affari e politica, tanto più in un ambito delicato come quello dell’accoglienza e della gestione dei migranti?

http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText?tipodoc=Sindisp&leg=17&id=896178