No alla riforma degli asili nido presentata dalla Giunta Bianco

Pubblicato il 12 novembre 2013 · In Comunicati stampa, In evidenza

Il Movimento 5 Stelle, con sede in piazza della Guardia, contesta la riforma del sistema degli asili nido presentata dalla Giunta del Comune di Catania.

Questa “rforma” viola i più elementari e fondanti principi costituzionali, non salva gli asili nido, che chiuderanno senza che sia stata indicata una data di riapertura, e abbandona a se stesse centinaia di famiglie. La scelta della Giunta di eliminare la contribuzione progressiva per fasce di reddito, sostituendola con un’unica retta di 140 euro per mezza giornata e di 260 euro per il tempo pieno, è gravissima. Grave è anche la decisione di sostituire, nell’orario pomeridiano, le educatrici comunali specializzate, con ventennale esperienza e vincitrici di concorso, con personale non specializzato, assunto da cooperative private con contratti precari. Abbracciando la battaglia già iniziata dal Comitato spontaneo genitori e da Catania Bene Comune, il MoVimento auspica che la Giunta Bianco “si attivi nella ricerca di fondi regionali, statali, europei per poter rifinanziare gli asili nido senza estromettere dal servizio i ceti meno abbienti e i lavoratori qualificati”.