Riunita a Catania la IV Commissione Parallela

Pubblicato il 18 ottobre 2013 · In Articoli, In evidenza

di Benedetto Amata e Gianluca Indelicato

Trasferta ieri per la IV Commisione Parallela Territorio-Ambiente dell’Ars, ospitata presso la sede del gruppo Bianco del M5s di Catania in Piazza Santa Maria La Guardia.

Al tavolo tecnico erano presenti i portavoce all’Ars Giampiero Trizzino (Pres. della Commissione), Angela Foti e Francesco Cappello e  che insieme a professionisti volontari, l’ing. Gianfranco Caudullo, l’arch. Gianluca Indelicato, l’arch. Alessio Lo Bello, l’arch. Antonio Callari, il geologo Marco Neri dell’istituto nazionale di geofica e vulcanologia (INGV) e l’Ing Alessandra Barone, hanno discusso di urbanistica al fine di definire i dettagli del disegno di legge da presentare in Commissione all’Ars.

Obiettivo del tavolo l’abrogazione della Legge Reg. 71 del 1978, la normativa principale sul governo, gestione e pianificazione del territorio siciliano.

In sintesi si vuole stabilre quale condizione essenziale per qualunque ipotesi di evoluzione positiva delle problematiche del territorio regionale un generale contenimento dell’ulteriore crescita dell’occupazione di suolo per fini edificatori e del contenimento della crescita del patrimonio insediativo (RESIDENZIALE) esistente. Tuttavia, con questa impostazione non si intende, ovviamente, stabilire drastici divieti, ma si vuole affermare una linea generale che dovrà contrassegnare, nel loro complesso, gli atti di pianificazione.

Questi dovranno essere volti prioritariamente alla riqualificazione dell’esistente e si dovranno collocare all’interno di una pratica di “RIGENERAZIONE DEL TESSUTO URBANO”, che consenta una continua e diffusa rigenerazione dei tessuti urbani degradati, una riqualificazioni in termini di dotazioni di standars urbanistici, soprattutto ove deficienti.

MoVimento 5 stelle, gruppo bianco

Fb

Twitter