Solidarietà ad Emanuele Feltri

Pubblicato il 13 luglio 2013 · In Comunicati stampa, In evidenza

Due giorni fa, il giovane imprenditore agricolo Emanuele Feltri, che gestisce un’azienda biologica di pochi ettari in contrada Sciddicuni, nel comune di Paternò, ha subìto l’ennesima intimidazione: una pecora con il ventre squarciato è stata trovata davanti alla sua abitazione. Il motivo? Probabilmente soltanto quello di voler vivere del proprio lavoro in un territorio scomodo, creando una rete di piccoli imprenditori e di aver denunciato lo stato di degrado in cui versa l’Oasi del Simeto.

Il MoVimento 5 Stelle di Catania esprime piena solidarietà ad Emanuele Feltri, da due anni vittima di avvertimenti di stampo mafioso e auspica che le autorità competenti facciano di tutto per riportare la legalità in zone dimenticate come la valle del Simeto, restituendole alla collettività e perché la Sicilia, come dice Emanuele, non sia “ancora offesa e violentata”.